Appartamento “Il Mulino”con parcheggio gratuito

5,0Superdomaćin

Ceo prostor (smeštajna jedinica), čiji je domaćin Antonio

4 gosta, 1 spavaća soba, 2 kreveta, 1 kupatilo
Ceo dom
Imaćete ceo prostor (apartman) samo za sebe.
Pojačano čišćenje
Ovaj domaćin se obavezao na Airbnb-ov postupak pojačanog čišćenja u 5 koraka.
Antonio je superdomaćin
Superdomaćini su iskusni domaćini sa visokim ocenama koji se izuzetno trude da gostima obezbede savršen boravak.
Dobra organizacija ulaska u smeštaj
100% gostiju koji su ovde nedavno odseli ocenilo je postupak ulaska u smeštaj sa 5 zvezdica.
In un ambiente silenzioso e tranquillo, nasce questo particolare appartamento, completamente ristrutturato e arredato in stile industriale con qualche elemento tradizionale. L’ospite si immerge in un’atmosfera ovattata e distensiva… niente è lasciato al caso….l’occhio è catturato da un planisfero, omaggio alla nostra madre terra.

Prostor
Appena fuori Porta San Felice a circa 300 mt. dall’ Ospedale Maggiore , nasce l’appartamento VECCHIO MOLINO”, mai nome fu più appropriato. L’abitazione è nata sulle macerie di un vecchio molino azionato dalle acque della canaletta Ghisiliera, noto nel XIX secolo come piletta e successivamente come molino Vancini, rimasto attivo con questo nome fino al 1987. Nell’atrio d’ingresso si possono ammirare alcuni arredi inerenti la struttura.
Accogliente e affascinante , l’appartamento è stato completamente ristrutturato di recente e l’arredamento è moderno, funzionante e di fascia alta. È composto da una camera da letto tranquilla e dai colori rilassanti e nonché da un letto matrimoniale molto comodo; da una sala pranzo ampia e luminosa con Internet fibra Wi-Fi e postazione per lo Smart working , divano letto e tv. Comprende anche una cucina moderna e completamente attrezzata, che dispone di macchina per caffè, forno elettrico e a microonde , bollitore , tostapane , attrezzatura per lo stiro ,set di cortesia , asciugacapelli e lavatrice; Infine da un bagno molto accogliente con box doccia. Ad ogni cambio di ospite tutti gli ambienti e tutta la biancheria vengono igienizzati e disinfettati, seguendo scrupolosamente quelli che sono i protocolli vigenti, relativi alle misure anti Covid. L’appartamento è dotato anche di un posto macchina privato, all’interno dell’ area condominiale.

Gde ćete spavati

Spavaća soba 1
1 bračni krevet (širine 125–149 cm), 1 sofa

Šta ovaj smeštaj nudi

Kuhinja
Wi-Fi
Besplatan parking u sklopu smeštaja
Kućni ljubimci su dozvoljeni
TV
Lift
Mašina za pranje veša (Besplatno) – u smeštaju
Centralna klimatizacija
Nije dostupno: Alarm za ugljen-monoksid
Nije dostupno: Alarm za dim

Prilagođenost posebnim potrebama

Ulaz u sobu bez stepenica
Dobro osvetljen put do ulaznih vrata
Staza bez stepenica do ulaznih vrata

Izaberite datum dolaska

Unesite datume putovanja da biste videli tačne cene
Dolazak
Dodajte datum
Odlazak
Dodajte datum

5,0 od 5 zvjezdica u 5 recenzije/a

Čistoća
Tačnost
Komunikacija
Lokacija
Dolazak
Cena–kvalitet

Gde ćete biti

Bologna, Emilia-Romagna, Италија

L’appartamento è situato nel quartiere Porto che deve il suo nome alla via del porto, antico punto d’accesso al Porto Naviglio, lo scalo bolognese per il traffico fluviale in transito sul canale Navile, importante snodo commerciale fin dalla metà del 1500.
Guida del quartiere avallare questa seconda ipotesi.

Quartiere Porto-Saragozza: Arte e Cultura

Molti sono i reperti storici portati alla luce nel quartiere Porto-Saragozza, dalle necropoli etrusche rinvenuti lungo via Andrea Costa e presso la Certosa, ai reperti votivi risalenti di epoca villanoviana ritrovati a Villa Casarini (oggi sede della facoltà d’ingegneria), fino ad arrivare all’individuazione di terme di età romana nei pressi di Palazzo Albergati in via Saragozza.

Sarebbe per noi impossibile, nel poco spazio a nostra disposizione, elencare tutti i luoghi, gli eventi, le opere e le architetture che fanno di questo quartiere uno dei più interessanti dal punto di vista storico e artistico dell’intera città. Per questo motivo ci limiteremo a raccontarvi i luoghi più iconici del quartiere che, per diversi motivi, testimoniano la vitalità del capoluogo emiliano e la sua capacità di restare nel corso dei secoli uno degli epicentri artistici e culturali europei.

Il cimitero monumentale della Certosa

Situato appena fuori dalla cinta muraria, ai piedi del colle della Guardia dove si trova il santuario della Madonna di San Luca, il cimitero monumentale della Certosa è uno dei luoghi del quartiere Porto-Saragozza da visitare assolutamente.


Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna, Bologna, Emilia-Romagna, Italy
Istituito nel 1801 riutilizzando le preesistenti strutture della Certosa di San Girolamo di Casara, il cimitero è un vero e proprio museo all’aria aperta, tanto da essere una delle tappe del “Grand Tour” europeo: il viaggio attraverso i luoghi più importanti dell’europa che, a partire dal XVII secolo, i giovani aristocratici europei intraprendevano per conoscere l’arte, la cultura e la politica del nostro continente.
Varcata la soglia del cimitero monumentale della certosa i visitatori potranno ripercorrere, all’interno dei chiostri e sotto le logge e le sale, l’arte e la storia italiana dall’epoca neoclassica fino alla contemporaneità attraverso capolavori scultorei degli artisti locali e di rilievo internazionale quali Pietro Tenerani, Vincenzo Vela e Giovanni Duprè.
Il cimitero inoltre, grazie all’impegno dell’Istituzione Bologna Musei, offre la possibilità di vivere gli spazi della certosa attraverso iniziative che vanno oltre la semplice visita guidata: sono tantissime infatti le iniziative culturali che spaziano tra le performance teatrali alla musica, dalle “passeggiate notturne” ai reading letterari.

Manifattura delle Arti

La zona denominata “Manifattura delle Arti” è uno dei centri culturali più vivi del quartiere Porto-Saragozza e dell’Intera città. Il distretto culturale nasce nell’area dell’ex Manifattura Tabacchi e dell’ex macello, su progetto dell’architetto Aldo Rossi. Lungo i 100.ooo metri quadri dell’area hanno sede importanti istituzioni culturali e poli universitari: il Dipartimento di Musica e Spettacolo (sede del DAMS), il Dipartimento di Scienze della Comunicazione, la Film Commission Bologna, la Salara (attualmente sede dell’Arcigay), l’Università Primo Levi, la Cineteca di Bologna (riferimento internazionale per quanto riguarda il restauro delle pellicole cinematografiche) e il MAMbo, il museo d’arte moderna della città.


La Manifattura delle Arti è teatro di importanti iniziative culturali, mercatini rionali dedicati al cibo biologico e a chilometro zero, mostre e festival del cinema di respiro internazionale, tra cui Il Biograph Film Festival, la rassegna “Il Cinema Ritrovato” dedicata ai film rari e perduti restaurati grazie all’impegno della cineteca ed il Future Film Festival, dedicato agli effetti speciali ed al cinema d’animazione.

Il Santuario della Madonna di San Luca e il suo portico

Vero e proprio simbolo della città, al pari delle due torri e del Nettuno, è il santuario dedicato alla Madonna di San Luca. Situata sul colle di Guardia, il santuario in stile barocco conserva, secondo la leggenda, un’icona della Madonna realizzato nientemeno che dall’apostolo Luca. L’icona, sempre secondo la leggenda, sarebbe stata affidata dai sacerdoti della basilica di Santa Sofia in Costantinopoli ad un pellegrino eremita greco con il compito di portarla al “Monte della Guardia”, come indicato da un’iscrizione presente sul dipinto stesso.

All’interno della chiesa si possono ammirare le pale d’altare dipinte da Donato Creti, Giudo Reni e il Guercino.

Il porticato che da via Saragozza porta al Santuario è il più lungo del mondo: composto da ben 666 archi e 15 cappelle, si snoda per 3,796 Km. Secondo alcuni osservatori il numero degli archi non sarebbe casuale: 666 è, nella numerologia cristiana, il numero diabolico e sarebbe stato utilizzato per indicare che il porticato simboleggia il “serpente”, che terminando ai piedi del santuario, ricorda la tradizionale iconografia del Diavolo sconfitto e schiacciato dalla Madonna sotto il suo tallone.

Piazza Malpighi e la Chiesa di San Francesco

La chiesa di San francesco è la prima chiesa italiana edificata in onore del Santo di Assisi. La sua costruzione iniziò nel 1236, quando i Frati Minori, fino a quel momento ospitati in S. Maria delle Pugliole, iniziarono la costruzione della loro grandiosa basilica.
La chiesa di San Francesco, completata nel 1263, è considerata una tra le costruzioni italiane nella quale sono riflesse con maggiore fedeltà le caratteristiche del gotico francese. All’esterno della chiesa, nel complesso conventuale, sono ancora oggi visibile le “Tombe dei Glossatori”, ovvero le arche che conservano le spoglie dei primi e più importanti professori dell’università (lo studium) di Bologna. Questi letterati erano detti glossatori perché commentavano i testi di diritto romano con aggiunte esplicative a margine (dette, per l’appunto, “Glosse”), per rendere più chiari i contenuti dei passi in esame.



All’interno della Chiesa è invece possibile ammirare la pala marmorea eseguita da Jacopello e Pier Paolo Dalle Masegne, ornata con rilievi relativi ad episodi della vita di san Francesco e con statuette di Santi e Angeli musicanti, che svetta sull’altare al centro del presbitero.

Quartiere Porto-Saragozza: Parchi e Verde

Il quartiere Porto-Saragozza è letteralmente punteggiato di aree verdi in cui cittadini e visitatori possono concedersi un momento di relax e partecipare ai numerosi eventi stagionali che vengono proposti al loro interno.

Il Parco del Cavaticcio

Situato tra il MAMBo e la Cineteca, il parco sorge su quello che un tempo era il canale che sfociava nel porto fluviale della città.
La riqualificazione della zona, completata nel 2011, ha restituito alla città uno splendido giardino terrazzato che, grazie a concerti dal vivo, buon cibo e numerose attività culturali e ricreative (il parco fa da suggestivo sfondo al già citato Biograph Film Festival), è diventato un “must” delle estati bolognesi.

Villa delle Rose

Circondata uno splendido parco che si estende sulle prime pendici del colle della Guardia caratterizzato dalla presenza di un giardino ornamentale di sempreverdi esotici, la Villa è oggi la depandance espositiva del Museo d’arte moderna della città. Oltre alle esposizioni temporanee e agli eventi realizzati dal MAMbo, passeggiando nel parco, è possibile ammirare bellissime sculture risalenti alla fine dell’ 800 e ai primi decenni del 900.



Villa Spada

La villa, oggi sede del Museo storico didattico della tappezeria, fu costruita nel 1700 dall’architetto italo-svizzero Martinetti, che curò anche la realizzazione dello splendido parco circostante. Il parco, dell’estensione di circa sei ettari è costituito da un meraviglioso giardino all’italiana terrazzato e abbellito da vasi e sculture. Più in alto il parco è costituito da una zona prativa da cui è possibile godere di una vista privilegiata sulla città.



Quartiere Porto Saragozza: Tessuto Urbano e sociale

Data la sua grande estensione, il quartiere Porto-Saragozza presenta un tessuto urbano e sociale molto eterogeneo.

La zona Saragozza, più tranquilla e residenziale, è caratterizzata da abitazioni signorili, soprattutto nella zona collinare del quartiere dove è possibile godere di viste mozzafiato e curati spazi verdi. Sono molti i palazzi storici presenti in zona, cosi come le villette in stile Liberty nelle stradine laterali di via Saragozza.

La zona Porto ha negli ultimi anni vissuto un processo di riqualificazione e gentrificazione e, grazie alla presenza del MAMbo, degli spazi della Manifattura delle Arti, si presenta come una delle zone culturalmente più vive ed attive dell’intera città. L’alta qualità delle iniziative portate avanti da istituzioni ed associazioni fanno si che la “movida” del quartiere non sia mai sguaiata e non interferisca con il decoro urbano e la qualità della vita dei residenti

Domaćin je Antonio

Član od septembar 2016.
  • 141 utisak
  • Identitet je proveren
  • Superdomaćin

Tokom boravka

Cerco di lasciare tranquilli gli ospiti e le mie visite si limitano solo a motivi di necessità. Sono sempre pronto a rispondere ad ogni loro richiesta o informazione, sia tramite whatsapp che messaggi vari.

Antonio je superdomaćin

Superdomaćini su iskusni i visokoocenjeni domaćini koji se izuzetno trude da gostima obezbede odličan boravak.
  • Stopa odgovora: 100%
  • Vreme odgovora: u roku od sat vremena
Da biste zaštitili uplate, nikada nemojte da vršite novčane transakcije i komunicirate van veb-sajta ili aplikacije Airbnb.

Šta treba da znate

Kućni red

Dolazak: Posle 15:00
Odlazak: 10:00
Zabranjeno pušenje
Žurke i okupljanja nisu dozvoljeni
Kućni ljubimci su dozvoljeni

Zdravlje i bezbednost

Obavezan(a) na Airbnb-ov postupak pojačanog čišćenja. Prikaži još
Primenjuju se Airbnb-ove smernice za bezbedno odstojanje u društvu i druge smernice koje se odnose na COVID-19
Nema alarma za ugljen-monoksid
Nema alarma za dim

Pravila otkazivanja

Bologna i okolina nude i druge opcije – istražite ih

Još smeštaja koje nudi Bologna: