La guida di Luca

Luca

La guida di Luca

Offerta gastronomica
Gestito da oltre 50 anni dalla famiglia Borsarini, è una chicca da non perdere. Le ricette della tradizione emilianoromagnola, senza dimenticare un pizzico di modernità.
La Lumira
74 Corso Martiri
Gestito da oltre 50 anni dalla famiglia Borsarini, è una chicca da non perdere. Le ricette della tradizione emilianoromagnola, senza dimenticare un pizzico di modernità.
Un luogo senza tempo, per appassionati del gusto ma anche solo per guardare. Un salto nel tempo, alla ricerca delle antiche botteghe del sapore.
Mercato Storico Albinelli
13 Via Luigi Albinelli
Un luogo senza tempo, per appassionati del gusto ma anche solo per guardare. Un salto nel tempo, alla ricerca delle antiche botteghe del sapore.
Un simbolo del territorio, tradizione ed eleganza al servizio del sapore.
Antica Moka
1496 Via Emilia Est
Un simbolo del territorio, tradizione ed eleganza al servizio del sapore.
Da anni ai vertici delle classifiche dei migliori ristoranti del mondo, l'Osteria Francescana di Massimo Bottura - pochi coperti ambitissimi in un ambiente di eleganza ricercata nel centro di Modena, in cui perfino ogni elemento di arredo ha un suo preciso significato - è una sorta di laboratorio in perenne movimento. Ogni nuovo menu è un viaggio polisensoriale che ha come punto di partenza il territorio e le sue tradizioni ma si spinge verso orizzonti lontani; ogni creazione rappresenta concetti e pensieri, tecnica raffinata, ma anche voglia di coinvolgere emotivamente il commensale regalandogli un’esperienza unica e irripetibile.
32
lokalaca preporučuje
Osteria Francescana
22 Via Stella
32
lokalaca preporučuje
Da anni ai vertici delle classifiche dei migliori ristoranti del mondo, l'Osteria Francescana di Massimo Bottura - pochi coperti ambitissimi in un ambiente di eleganza ricercata nel centro di Modena, in cui perfino ogni elemento di arredo ha un suo preciso significato - è una sorta di laboratorio in perenne movimento. Ogni nuovo menu è un viaggio polisensoriale che ha come punto di partenza il territorio e le sue tradizioni ma si spinge verso orizzonti lontani; ogni creazione rappresenta concetti e pensieri, tecnica raffinata, ma anche voglia di coinvolgere emotivamente il commensale regalandogli un’esperienza unica e irripetibile.
Visite turistiche
Capolavoro dello stile romanico, la cattedrale è stata edificata dall'architetto Lanfranco nel sito del sepolcro di san Geminiano, patrono di Modena, dove in precedenza, a partire dal V secolo, erano state già erette due chiese. Nella cripta del duomo si trovano le reliquie del santo, conservate in una semplice urna del IV secolo ricoperta da una lastra di pietra e sorretta da colonne di spoglio. Il sarcofago, custodito entro una teca di cristallo, viene aperto ogni anno in occasione della festa del santo stesso (31 gennaio) e le spoglie del santo, rivestite degli abiti vescovili con accanto il pastorale, vengono esposte alla devozione dei fedeli. A fianco della cattedrale sorge la torre campanaria detta la Ghirlandina. Nell'aprile del 1934 papa Pio XI l'ha elevata alla dignità di basilica minore.[1] Il Duomo di Modena, con la Torre Civica e la Piazza Grande della città, è stato inserito dal 1997 nella lista dei siti italiani patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.
18
lokalaca preporučuje
Duomo di Modena
18
lokalaca preporučuje
Capolavoro dello stile romanico, la cattedrale è stata edificata dall'architetto Lanfranco nel sito del sepolcro di san Geminiano, patrono di Modena, dove in precedenza, a partire dal V secolo, erano state già erette due chiese. Nella cripta del duomo si trovano le reliquie del santo, conservate in una semplice urna del IV secolo ricoperta da una lastra di pietra e sorretta da colonne di spoglio. Il sarcofago, custodito entro una teca di cristallo, viene aperto ogni anno in occasione della festa del santo stesso (31 gennaio) e le spoglie del santo, rivestite degli abiti vescovili con accanto il pastorale, vengono esposte alla devozione dei fedeli. A fianco della cattedrale sorge la torre campanaria detta la Ghirlandina. Nell'aprile del 1934 papa Pio XI l'ha elevata alla dignità di basilica minore.[1] Il Duomo di Modena, con la Torre Civica e la Piazza Grande della città, è stato inserito dal 1997 nella lista dei siti italiani patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.
Quello dedicato ad Enzo Ferrari non è un museo, ma uno spettacolo coinvolgente ed emozionante dove si mescolano ingredienti davvero unici: nell’avveniristico padiglione di oltre 2500 metri quadrati, insieme alle tante automobili esposte, si assiste ad uno spettacolo che racconta la magica storia dei 90 anni di vita di Enzo Ferrari. A questo, si affianca, nell’officina perfettamente restaurata, il Museo dei Motori Ferrari.
22
lokalaca preporučuje
Enzo Ferrari Museum
101 Via Giuseppe Soli
22
lokalaca preporučuje
Quello dedicato ad Enzo Ferrari non è un museo, ma uno spettacolo coinvolgente ed emozionante dove si mescolano ingredienti davvero unici: nell’avveniristico padiglione di oltre 2500 metri quadrati, insieme alle tante automobili esposte, si assiste ad uno spettacolo che racconta la magica storia dei 90 anni di vita di Enzo Ferrari. A questo, si affianca, nell’officina perfettamente restaurata, il Museo dei Motori Ferrari.
Pagani Automobili nasce nel 1998 a San Cesario Sul Panaro, in provincia di Modena, per conto del fondatore italo-argentino Horacio Pagani, precedentemente a capo del reparto materiali compositi presso Lamborghini e poi direttore di Modena Design.
Pagani Automobili S.P.A.
26 Via dell'Industria
Pagani Automobili nasce nel 1998 a San Cesario Sul Panaro, in provincia di Modena, per conto del fondatore italo-argentino Horacio Pagani, precedentemente a capo del reparto materiali compositi presso Lamborghini e poi direttore di Modena Design.
Il Museo Lamborghini si rinnova diventando Museo delle Tecnologie, dove l’affascinante storia, gli iconici modelli e i tour delle linee di produzione raccontano oltre cinquant’anni di innovazione che proiettano Lamborghini verso il futuro. Il Mudetec offre un’esperienza interattiva, anche grazie al nuovo simulatore di guida, che amplifica le emozioni e la scoperta delle vetture in esposizione. Dalle prime visionarie creazioni del genio di Ferruccio Lamborghini come la Miura e la Countach alle supersportive più recenti ed esclusive come la concept ibrida Asterion, la few-off Centenario, la Huracán Performante e la Aventador SVJ.
18
lokalaca preporučuje
Museo Lamborghini
18
lokalaca preporučuje
Il Museo Lamborghini si rinnova diventando Museo delle Tecnologie, dove l’affascinante storia, gli iconici modelli e i tour delle linee di produzione raccontano oltre cinquant’anni di innovazione che proiettano Lamborghini verso il futuro. Il Mudetec offre un’esperienza interattiva, anche grazie al nuovo simulatore di guida, che amplifica le emozioni e la scoperta delle vetture in esposizione. Dalle prime visionarie creazioni del genio di Ferruccio Lamborghini come la Miura e la Countach alle supersportive più recenti ed esclusive come la concept ibrida Asterion, la few-off Centenario, la Huracán Performante e la Aventador SVJ.